Lizalù: cresce il brand per le ragazze curvy

.

.

Entro il 2013 saranno aperti venti punti vendita in tutta Italia, le collezioni sono ricche e i prezzi contenuti

.

.

lizalù

 

L’esperimento è riuscito: Lizalù, il nuovo brand dedicato alle curvy girl e lanciato sul mercato dal Gruppo Carillo (leader nel campo del pronto moda femminile, presente sia in Italia che all’estero e proprietario anche di altri marchi fra cui Artigli e Akè), piace alle donne. Piace talmente tanto che l’azienda ha deciso di inaugurare entro il 2013 venti punti vendita diretti (di cui cinque già realizzati) e cinquanta in franchising.

La chiave del successo di Lizalù – che ha taglie fino alla 54 – sta nella versatilità: i capi proposti sono adatti per ogni occasione, belli a vedersi e di buona qualità. Principalmente pensati per le ragazze, appunto.

Abbiamo dato un’occhiata al catalogo per questa stagione (facilmente consultabile tramite il sito ufficiale) e l’offerta è davvero vasta, con outfit sia per il giorno che per la sera: giacche, pantaloni, maglie, un ricco assortimento di abitini, jeans, cappotti, in linea con i trend del momento ma anche in grado di valorizzare le forme occultando… i difettucci.

E i prezzi? Una giusta via di mezzo: le giacche hanno un prezzo medio di 80 euro, i soprabiti costano fra i 100 e i 140 euro circa, i pantaloni fra i 35 e i 50 euro, le gonne fra i 35 e i 45, le borse (molto carine) fra i 35 e i 38.

Per il momento Lizalù è presente a Busnago, Caserta, Catania, Napoli e Roma; prossimamente saranno inaugurati i punti vendita di Portogruaro (VE), Mestre, Agrigento e Bari. L’obiettivo è quello di “coprire” tutto lo Stivale.

In ogni caso, si possono effettuare i propri acquisti tramite l’e-shop: il costo di spedizione è pari a 7,50 euro.

“Ritorna cosi il mito di Marilyn Monroe e Jane Russell – si legge sul sito di Lizalù – madrine ideali per un canone di bellezza che sta tornando di moda: la ragazza tutta curve. Varietà ed eterogeneità della collezione permettono alla donna di spaziare, osare e di sentirsi unica ed inimitabile”. Beh, la premessa non è male…

 

 

Nadine Solano

Ha firmato il suo primo pezzo per la carta stampata circa dieci anni fa, iniziando così una grande storia d’amore. Da qualche tempo, però, ha intrapreso anche un cammino lungo le strade del web: cammino che, fra l’altro, l’ha condotta davanti alla porta di Vivobenedonna. Un mondo morbido, accogliente, nel segno dell’eleganza. Ha bussato alla porta e chiesto di entrare nello staff… Che bello, le hanno detto sì!

Be first to comment